Tenuta Corbinaia

 
Superare la tradizione per tramandare la storia   Tenuta Corbinaia ha una storia speciale che si intreccia con quella della famiglia Rindi. Da questo legame primordiale è nato il coraggio di rompere gli schemi e fare di questa villa vicino Firenze un luogo unico per eleganza ed originalità. Siamo negli anni ’70: Edo Rindi decide di acquistare una tenuta nella bellissima campagna di Montespertoli (Firenze) in Toscana nel cuore del Chianti: sono circa 40 ettari complessivi, situati ad un’altitudine fra i 60 ed i 100 metri s.l.m. Ci sono una riserva di caccia, vigneti che producono un ottimo vino, oliveti ed altre colture come si usa nella zona. Sceglie questa tenuta per crescere i suoi figli, Monica e Brunello, e trasmette loro l’amore per quei luoghi, per l’arte e per la bellezza. Passano gli anni; Tenuta Corbinaia continua a vivere come luogo dove i due fratelli passano i momenti di svago e di ritrovo – la chiamano la Villa delle Feste – anche dopo che il tempo ha fatto il suo corso, regalando loro nuovi affetti familiari. Eppure Monica e Brunello sanno che Corbinaia merita di più: per la memoria del padre, che tanto aveva amato del luogo, e per un senso di giustizia verso la bellezza della Tenuta. Così nel 2003 decidono di far diventare la loro Villa delle Feste una Villa della Meraviglie, che possa essere conosciuta e amata, trasformando Corbinaia in qualcosa di unico. La Tenuta diventa un castello per le forme architettoniche, un teatro per le decorazioni ardite, un luogo unico che esalta la bellezza naturale del territorio e la sua tradizione storica senza restare però schiava di uno stile tradizionale, luogo ideale per matrimoni, feste ed eventi di classe. Villa Corbinaia continua a vivere, con i suoi vigneti, gli oliveti, con la sua storia arricchita dalla bellezza dell’arte.